I NOSTRI EVENTI

ESCURSIONE DEL 05/07/2015 in alta Valtrompia (BS) da Zone al Monte Guglielmo.

Il monte Guglielmo, denominato in origine e chiamato ancora oggi in dialetto lombardo Golem (dal latino culmen ovvero culmine) e’ facilmente individuabile anche dalla pianura padana per la sua imponente e tozza mole. Posizionato sulla dorsale che divide il bacino del lago d’Iseo dalla media Valtrompia offre un panorama unico sulla pianura padana, buona parte dell’arco alpino, ed il sottostante lago d’Iseo. Iniziamo l’escursione da Zone (670m) conosciuta per le piramidi di terra e precisamente da  loc. Nembre;  si segue il sentiero 227 che ci porta nel bosco degli Gnomi, ricco di un centinaio di sculture di legno di uno scultore locale. Si prosegue passando per Fondeschet e poi Presel (1308 m.) dove si incrociano i sentieri 230-234. Da Presel il sentiero prosegue attraverso i boschi di Barche e Baracche, si passa da Casentiga, Palmarusso di Sotto(1596 m.), Giogo della Palla(1727m.) sino ad arrivare al rifugio Almici(1861m.). Da qui in circa in 15 minuti si raggiunge la cima di Castel Bertino(1948 m) dove c’è  il monumento al Redentore e la statua di Papa Paolo VI. Ci godiamo lo splendido e immenso panorama, a sud la Pianura Padana chiusa dagli Appennini, a ovest il Monviso, il Monte Rosa e il Monte Bianco, a nord il Bernina, l’Ortles, il Cevedale, e l’Adamello. Saliamo anche sull’altra cima del Guglielmo Dosso Pedalta(1957m), per poi scendere al sottostante Rif. Almici (1861m) dove e’ prevista la sosta pranzo al sacco o presso il rifugio. Nel ritorno faremo un sentiero alternativo in parte. DISLIVELLO in salita 1300m – Difficolta’: media - DISTANZA: 16 km  -  DURATA: 6,5 ore senza soste - RITROVO: ore 8,00 a Verona Sud parcheggio ingresso autostrada, ore 8,35 uscita autostrada Brescia Centro, ore 9,15  loc. Nembre di Zone (BS). Si puo’ parcheggiare e partire dal posteggio cimitero.     E' obbligatoria la prenotazione solo tramite tel, sms o mail specificando ora e luogo di aggregazione. Prima di decidere la partecipazione si prega di leggere attentamente il Regolamento Escursioni in www.escursionistapercaso.it che è stato aggiornato ultimamente ed è stato modificato.

ESCURSIONE DEL 12/07/2015 da Folgaria (TN) al Becco di Filadonna (EE) in Trentin

Percorso per escursionisti esperti (EE) molto panoramico e suggestivo con alcuni passaggi esposti, alcuni dei quali attrezzati, per raggiungere una delle cime più impegnative e più panoramiche del gruppo della Vigolana. Si parte dopo due km da Folgaria (TN) in località Passo Sommo (1341m) dove c’è sia il parcheggio che lo chalet per una ricca colazione. Ci inoltriamo quindi per mulattiera in uno splendido bosco per una mezz’oretta, fino agli impianti sciistici. Risaliamo ripidamente la pista, per poi ritrovare il sentiero più in alto. Attraversiamo una fitta mugheta e ci portiamo nella parte sommitale del Cornetto, dove troveremo un bivio. A sinistra in un quarto d’ora si può raggiungere da Sud per sentiero la panoramicissima cima del Cornetto (mt 2060) ma noi teniamo a destra per il “sentiero Gentilini”, aereo sentierino parzialmente attrezzato in cengia (non difficile ma richiede molta attenzione per gli strapiombi), che aggira il monte e lo risale dal versante Nord, allungando così il percorso di 15 minuti circa. Da qui, con la giornata limpida, ci si può esercitare nell’individuare tutte le montagne che sono segnalate a 360°. Qui inizierà la parte più interessante della nostra escursione: una magnifica cavalcata di creste, che culmina nella Seconda Cima (1999m), Terza Cima (2018m) ed infine nel Becco di Filadonna (2150m), quota massima dell’itinerario, e ottimo punto panoramico, infatti dalla sua cima è possibile vedere la città di Trento, la Valsugana, il gruppo dell'Adamello e del Brenta ed i laghi di Levico, Caldonazzo e Lavarone. Dopo una frugale colazione si prosegue tutto il ritorno sul sentiero 425 fino al Rifugio Paradiso (1650m) dove è prevista la sosta pranzo a sacco o presso il rifugio. Riprendiamo il cammino verso Il punto di partenza che raggiungeremo in un’oretta circa. DISLIVELLO: 900m - DISTANZA: 15km - DURATA: 6,5 ore senza soste - DIFFICOLTA': impegnativa (EE) – ACCOMPAGNATORE: Lucio Gelain tel. 347.5548124 – mail: lucio.gelain@interimmobiliare.com RITROVO: casello autostrada VERONA NORD ore 8,00 - Uscita Rovereto Nord ore 8,50 – Folgaria loc.Passo Sommo ore 9,30. INFORMAZIONI STRADALI:da Verona Nord prendere la A22, uscita Rovereto nord, direzione nord-est per Folgaria, località Passo Sommo dopo due km. E' obbligatoria la prenotazione tramite tel., sms, mail o fb entro sabato 11 p.v. indicando ora e luogo di aggregazione.

ESCURSIONE DEL 19/07/2015 sul Pasubio da Giazzera al Col Santo ed il rif. Lancia

Percorso non del tutto impegnativo lungo i crinali dell’Alpe Alba  per il Col Santo ed il Col Santino per giungere infine al Rifugio Lancia nei luoghi dei nostri soldati che combatterono la grande guerra. Si parte da località Giazzera (1222m) da un parcheggio situato un po’ sopra l’abitato (1092m). Ad un bivio si lascia a destra la strada forestale (sent.101) prendendo a sinistra il sent. 132 che ci porta all’ampia e panoramica Alpe Alba (1823m). Proseguiamo per sentiero non segnalato giungendo alla selletta dell’Anziana (1978m) per piegare poi a sud e giungere alla cima del Col Santo (2112m) per il sent.131 e quindi saliamo alla cima del Col Santino (2122m) da cui scendiamo sempre sul sent.131 e perveniamo al Rifugio Lancia (1825m) dove è prevista la sosta pranzo presso la struttura oppure a sacco. Riprendiamo nel pomeriggio dopo la sosta prendendo il sent. 101 che in pratica è una stradina forestale e quasi in due orette si rientra al luogo di partenza, il tutto sempre in leggera discesa. DISLIVELLO: 1100m - DISTANZA: 14km - DURATA: 6,5 ore senza soste - DIFFICOLTA': media/impegnativa – ACCOMPAGNATORE: Lucio Gelain tel. 347.5548124 – mail: lucio.gelain@interimmobiliare.com RITROVO: casello autostrada VERONA NORD ore 8,00 - Uscita Rovereto Nord ore 8,50 – Secondo parcheggio Giazzera ore 9,20. INFORMAZIONI STRADALI:da Verona Nord per l'autostrada A22 del Brennero uscendo dal casello di Rovereto Nord. Si procede quindi per Rovereto dove si imbocca la SP46 della Vallarsa in direzione Vicenza. Dopo pochi chilometri si seguono le indicazioni per Trambileno sulla SP50. Si continua fino a Giazzera. E' obbligatoria la prenotazione tramite tel., sms, mail o fb entro sabato 18 p.v. specificando ora e luogo di aggrgazione.

FINALMENTE ABBIAMO L'ASSICURAZIONE - QUOTA SINGOLA PER IL 2015 EURO 10,00 -

Per avere l'assicurazione è sufficiente versare la somma di 10,00 euro all'accompagnatore mandando prima una mail con i seguenti dati dell'interessato: cognome, nome, luogo e data di nascita ed indirizzo completo di residenza. (mail: lucio.gelain@interimmobiliare.com). Successivamente verrà consegnato il cartellino a nominativo. 

REGOLAMENTO ESCURSIONI

 
(ultimo aggiornamento del 12/05/2015)
La partecipazione alle escursioni festive è aperta a tutti i maggiorenni o minori accompagnati. Salvo disposizione contraria ogni escursione richiede la prenotazione obbligatoria per tutti entro il giorno precedente il giorno della stessa. Si precisa inoltre che ogni partecipante dovrà completare l'intera escursione in programma insieme all'accompagnatore senza prendere alcuna decisione personale che modifichi il percorso sia nei tempi sia nei luoghi in cui solo l'accompagnatore ha facoltà di modifica, salvo per causa di infortunio o di forza maggiore. In caso contrario l'escursionista che non si vorrà attenere a tale regola sarà allontanato e non potrà mai più frequentare il gruppo. La quota (facoltativa) per ogni escursione è di 5 euro a titolo di rimborso spese organizzative ed è obbligatoria solo per la prima escursione e comunque si versa almeno una volta all'anno (salvo che non sia espressamente scritto che è a pagamento).
Nel caso di trasferimenti con auto private l’organizzazione declina ogni responsabilità per eventuali incidenti che dovessero accadere.
E' facoltà degli organizzatori, qualora lo ritenessero opportuno, di variare il percorso e l’orario delle escursioni, per un miglior risultato delle stesse.
Colui che si iscrive all' escursione deve possedere preparazione tecnica e fisica, equipaggiamento ed attrezzatura adeguati alle caratteristiche e difficoltà dell' escursione stessa.
Oltre all' abbigliamento adatto, serve inoltre una certa preparazione, fisica e "psichica", e si deve tener presente che tempi e dislivelli sono indicativi.
Chi intende partecipare alla gita deve attenersi obbligatoriamente alle disposizioni dell'accompagnatore accettandole ed eseguendole senza protestare altrimenti verrà allontanato e reso autonomo. 
Chi partecipa  ha inoltre l’obbligo di informarsi sulle caratteristiche dell’escursione (difficoltà, lunghezza, dislivello, tempi di percorrenza, quota, ecc.). rinunciando ogni qualvolta non possegga la preparazione necessaria ad affrontare in piena autonomia le difficoltà della medesima.
La partecipazione all' escursione vale perciò quale affermazione di piena autosufficienza nel superamento delle difficoltà previste nell' escursione stessa. Essa non può in alcun caso essere intesa quale atto costitutivo di rapporto di accompagnamento in capo agli organizzatori preposti o ad altri soggetti partecipanti all' escursione.
 
Partecipando alle gite si dà inoltre il consenso alla pubblicazione di fotografie e video ritraenti la propria persona.
 
ATTENZIONE: l'escursione può venire annullata o sostituita per maltempo quindi si consiglia di controllare questa pagina fino al giorno antecedente l'escursione. 
REGOLAMENTO ESCURSIONI - ESCURSIONISTI E CIASPOLATORI

ORGANIZZIAMO ESCURSIONI PER GRUPPI SULLE COLLINE DI VERONA, LESSINIA E M.BALDO

ORGANIZZIAMO ESCURSIONI PER GRUPPI SULLE COLLINE DI VERONA, LESSINIA E M.BALDO - ESCURSIONISTI E CIASPOLATORI

Per gruppi di persone (almeno 15) organizziamo in qualsiasi giorno non festivo brevi (mezza giornata) o medie escursioni (tutto il giorno) o anche notturne nei giorni di luna piena sulle colline di Verona, in Valpolicella, in Lessinia e sul M. Baldo alla scoperta di siti caratteristici e storici. L'escursione a piedi o con le ciaspole (quando c'è la neve) può prevedere anche una sosta pranzo o cena presso malghe, rifugi o trattorie locali dove si potranno degustare piatti e vini tipici. Gli escursionisti dovranno farsi trovare al punto di partenza concordato con mezzi propri. Per preventivi basta farne richiesta all'indirizzo: lucio.gelain@interimmobiliare.com 

Anche per scolaresche di ogni ordine e grado si possono concordare uscite di mezza o intera giornata. 

LUCIO GELAIN il nostro progettista di itinerari sempre ricchi di nuove emozioni

LUCIO GELAIN il nostro progettista di itinerari sempre ricchi di nuove emozioni - ESCURSIONISTI E CIASPOLATORI

Lucio è un appassionato delle nostre montagne: dalle colline che sovrastano Verona all' altopiano della Lessinia, alla Valpolicella, al Monte Baldo e ai suoi fiori meravigliosi e alle Piccole Dolomiti (il gruppo del Carega) con le sue valli e le sue cime. E' già stato per alcuni anni accompagnatore CAI del gruppo ciaspole.     

  • it
  • en

CLICCA SULL' IMMAGINE

CLICCA SULL' IMMAGINE - ESCURSIONISTI E CIASPOLATORI

PER VEDERE TUTTE LE NOSTRE ESCURSIONI CON LE FOTO

CLICCA SULL' IMMAGINE - ESCURSIONISTI E CIASPOLATORI

la montagna imbiancata di neve, il cielo ed il sole che ci guardano mentre andiamo incontro a loro

nostro motto: tirar de longo, altro che magnalonga

nostro motto: tirar de longo, altro che magnalonga - ESCURSIONISTI E CIASPOLATORI

un tramonto sul vajo dell'Anguilla: un paesaggio per riflettere e pensare........

visitare luoghi insoliti, emozionanti e misteriosi

visitare luoghi insoliti, emozionanti e misteriosi - ESCURSIONISTI E CIASPOLATORI

La tana del Brocchetta è una grotta naturale nel vajo dell'Anguilla abitata fino alla fine del 1800 dal Brocchetta, sua moglie e i figli e con le pecore. E' un sito nascosto e sconosciuto ai più e per questo motivo maggiormente affascinante e misterioso.

I luoghi tipici dei nostri avi: la malga

I luoghi tipici dei nostri avi: la malga - ESCURSIONISTI E CIASPOLATORI

Malga Lobbia ed il Monte Terrazzo in una giornata di primavera. In questo luogo i nostri vecchi montanari producevano artigianalmente il burro ed il formaggio che consumavano in famiglia per i propri bisogni, mentre il prodotto in sovrabbondanza veniva venduto a terzi.

UNISCITI A NOI, TROVERAI SOLO AMICI

Organizziamo ciaspolate per gruppi d'escursionisti

Organizziamo ciaspolate per gruppi d'escursionisti - ESCURSIONISTI E CIASPOLATORI

Per chi vuol conoscere con le ciaspole il territorio della Lessinia e del Monte Baldo organizziamo per gruppi di almeno 15 persone ciaspolate in qualsiasi giorno e ora, anche notturne con possibilità di pranzo o cena in malga o rifugio con brevi descrizioni e video sulla storia e le caratteristiche del territorio. Contattateci senza impegno per preventivi alla mail lucio.gelain@interimmobiliare.com