I NOSTRI EVENTI

ESCURSIONE DEL 24/06/2018 sul Monte Altissimo per il sentiero delle Vipere

Giro sempre panoramico con viste mozzafiato sul lago di Garda ed il gruppo del Brenta. Si parte dal parcheggio dopo il villaggio di San Valentino, in prossimità di alcune baracche e dell'inizio del sentiero delle vipere identificato da un pannello informativo e dal n.650. Al termine del sentiero delle vipere si raggiunge una zona pianeggiante prativa (Crone di Bes), dove si seguono le indicazioni per la Bocca del Creer. Si percorre la mulattiera per pochi minuti fino a Malga Bes, dove lo sguardo spazia dal Monte Baldo alla Vallagarina. A questo punto si tiene la destra percorrendo una leggera salita che costeggia la riserva naturale locale di Corna Piana, fino a raggiungere la Bocca del Creer e il rifugio Graziani. Proseguiamo quindi per una vecchia strada militare con relativi “scurtoli” per giungere al Rifugio Damiano Chiesa sulla sommità del monte Altissimo dove è prevista la sosta pranzo a sacco o presso il rifugio. Nel pomeriggio ritorniamo tutto in discesa con un percorso alternativo. CARATTERISTICHE: DISLIVELLO: 750m – DURATA: 6 ore senza contare la sosta pranzo – LUNGHEZZA: 14 km – DIFFICOLTA’: media e sconsigliata a chi soffre di vertigini – ACCOMPAGNATORE: Lucio Gelain tel.3475548124 – mail: lucio.gelain@escursionistapercaso.it RITROVO: ore 8,15 al casello di Verona Nord, oppure alle 8,40 al casello di Ala/Avio, oppure alle ore  9,30 al parcheggio adiacente l'Hotel Sole del Baldo a San Valentino di Brentonico, TN. PREZZI: 5.00 euro a persona (gratis i tesserati) a titolo di rimborso spese organizzative. Prima di decidere la partecipazione all’escursione si prega di leggere il Regolamento Escursioni in home page di www.escursionistapercaso.it

TREKKING PICCOLE DOLOMITI 30 e 01 LUGLIO 2018 da SanGiorgio al rif. Campogrosso

Trekking da San Giorgio al rifugio Campogrosso (VI) attraverso il sentiero alto del Fumante e domenica sulla cima del Carega passando dal crinale dell'Obante (giro ad anello). Il sentiero alto del Fumante è uno dei più attraenti sentieri delle Piccole Dolomiti ed offre scorci di rara grandiosità. Si parte da San Giorgio (Bosco Chiesanuova)  e risalendo il Valon del Malera fino a Passo Malera proseguiamo per il Rif. Passo Pertica ed il Rifugio Scalorbi dove è prevista la sosta pranzo a sacco o in rifugio. Da qui prendiamo il sentiero che ci porta prima al Passo dell'Obante e quindi a Cima Lovaraste. Cominciamo a scendere quindi presso la forcella omonima, il Giaron della Scala e ancora la Sella del Rotolon da cui prendiamo un sentiero che ci porta tranquillamente al rifugio Campogrosso dove ceniamo e pernottiamo. Domenica 1 luglio, dopo la colazione in rifugio, ripartiamo alle 9,00. Saliamo subito sulla cima della Sisilla, posta di fronte al Rifugio. Ripercorriamo quindi per una parte il sentiero dell'andata fino ad un bivio in cui teniamo a destra per giungere fino a Bocchetta Fondi da cui saliamo a Cima Carega e sostiamo al Rif. Fraccaroli  dove è prevista la sosta pranzo. Scendiamo quindi per il sentiero delle creste e giungiamo al rifugio Passo Pertica e poi per lo stesso sentiero torniamo a San Giorgio. CARATTERISTICHE: DIFFICOLTA': (EE) medio/impegnativa in quanto alcuni tratti del sentiero alto del Fumante sono esposti e su stretti ed aerei crinali e sono da percorrere con cautela. E' richiesto un buon allenamento ed assoluta assenza di vertigini. - DISLIVELLO ATTIVO: 1°giorno 900m - 2°giorno 1100m - DURATA: 1°giorno 7 ore - 2°giorno 8 ore - LUNGHEZZA: 1°giorno 23km - 2°giorno 25km - ACCOMPAGNATORE: Lucio Gelain tel. 3475548124 - mail: lucio.gelain@escursionistapercaso.it - RITROVO: ore 8,00 alla pasticceria Rossini (Quinto di Valpantena) o alle 8,50 al piazzale centrale di San Giorgio (Bosco Chiesanuova). COSTI: iscrizione 10,00€ (5,00€ i tesserati) - mezza pensione (cena, pernottamento e prima colazione) al rifugio Campogrosso in confortevole camera da 14 posti con bagno senza lenzuola: 44,00€ + sacco lenzuola usa e getta 6,00€ per un totale di 50,00€ a persona (chi ha le lenzuola se le può portare al seguito). Possibilità di qualche camera a due letti complete di lenzuola e asciugamani a 57,00€ a persona. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO IL 25/06/2018 tramite tel, sms o mail con versamento dell'importo di 55,00€ (tesserati) o 60,00€ (non tesserati) Il pagamento dovrà essere anticipato entro il 25 giugno 2018 tramite bonifico on line IBAN IT83H0760111700000099856122 int. Gelain Lucio

ESCURSIONE DEL 08/07/2018 da Giazza per il sent.delle Gosse al rifugio Lausen

Escursione nel cuore della Lessinia orientale per il sentiero delle Gosse (E5) per il bellissimo Sengio Rosso, sosta pranzo al rifugio Lausen e ritorno per il 251. Si parte da Giazza (Selva di Progno) e si prende il cosiddetto sentiero delle Gosse (E5), vecchia strada militare della 1^guerra mondiale, poi, a un certo punto, prendiamo a sinistra una carrareccia bianca che ci porta al Sengio Rosso, complesso di due malghe di cui una è considerata icona della Lessinia. Proseguiamo e giungiamo al Rifugio Lausen ove è prevista la sosta pranzo (prenotare anche quella a prezzo concordato) o a sacco. Si riprende sempre in discesa passando da Pozze, quindi per agile sentiero torniamo tranquillamente fino al punto di partenza. CARATTERISTICHE: DISLIVELLO: 850m – DURATA: 6 ore senza soste – LUNGHEZZA: 13 km – DIFFICOLTA’: media –ACCOMPAGNATORE: Lucio Gelain tel.3475548124 – mail: lucio.gelain@escursionistapercaso.it RITROVO: ore 8,30 al parcheggio della solita Pasticceria Rossini a Quinto di Valpantena (VR) oppure alle ore 9,45 al parcheggio antistante l'Hotel Belvedere a Giazza (VR).  COSTI: contributo 5,00 euro a persona (gratis i tesserati) per rimborso spese organizzative da versare all'accompagnatore prima dell'inizio dell'escursione. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA entro il giorno precedente l'escursione tramite tel, sms, mail pregando di lasciare un numero di telefono. Si prenota anche la struttura convenzionata (circa 15 euro) oppure si mangia a sacco.  Si prega di leggere sempre attentamente il Regolamento Escursioni in home page del sito: www.escursionistapercaso. 

Escursione del 15/07/2018 da Mezzocorona (TN) a Malga Kraun con la funivia.

Rilassante e bella passeggiata adatta anche alle famiglie, in gran parte su strada forestale, che dal Monte di Mezzocorona conduce al Rif. Malga Kraun. Nell'ultimo tratto una piccola deviazione (La Magia del Bosco) porta ad ammirare le splendide sculture nel legno ed un plurisecolare abete bianco, denominato Candelabro. Parcheggiamo a Mezzocorona  con sosta al Caffé Moser a 50 m dalla chiesa parrocchiale. Prendiamo quindi la funivia Mezzocorona-Monte portandoci senza fatica da quota 256 a quota 879 (dislivello 623 m). A località Monte  possiamo godere di una vista panoramica mozzafiato sulla Piana Rotaliana. Prendiamo quindi il sentiero 507 e, con qualche variante passiamo dalla "Magia del Bosco" e giungiamo alla bellissima malga Kraun, posto incantevole immerso nel verde, dove è prevista la sosta pranzo libera o convenzionata. Proseguiamo nel pomeriggio con un itinerario quasi ad anello dove prendiamo la funivia che ci riporta al punto di partenza. CARATTERISTICHE: DIFFICOLTA': facile/turistica - DISLIVELLO ATTIVO: 450m - LUNGHEZZA: 12 km - DURATA: 5 ore  senza contare le soste. - ACCOMPAGNATORE: Lucio Gelain tel. 3475548124 - lucio.gelain@escursionistapercaso.it RITROVO: ore 8,30 al casello in uscita di Verona nord, oppure alle ore 9,50 a Mezzocorona (TN) al Bar Moser per la colazione/caffé. COSTI: contributo 5,00 euro a persona (gratis i tesserati) per rimborso spese organizzative da versare all'accompagnatore prima dell'inizio dell'escursione. Costo funivia Mezzocorona-Monte 6,50 euro.  PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA entro il giorno precedente l'escursione tramite tel, sms, mail pregando di lasciare un numero di telefono. Si prega di leggere sempre attentamente il Regolamento Escursioni in home page del sito: www.escursionistapercaso.it

Escursione del 22/07/2018 dal Passo della Borcola al Rifugio Lancia sul Pasubio

Panoramico percorso circolare. La meta è il rifugio Vicenzo Lancia dopo avere percorso parte del sentiero E5. Mentre la zona del rifugio Papa era la zona italiana, ora ci troviamo nella zona austroungarica. Scenderemo per la strada militare della Val Zuccaria e i ruderi dell’ospedale militare meritano senz’altro una breve riflessione. Dal Passo della Borcola risaliamo i ripidi pendii del versante Veneto della Costa della Borcola. Oltrepassati i ruderi della Malga Costa si sale e si aggira il monte Buso per giungere, dopo breve discesa, fino al rifugio, dove si farà sosta pranzo (al sacco o in rifugio). Per il ritorno si ripassa la Sella Delle Pozze poi, al bivio con i Ruderi dell' Ospedale Militare, per buon sentiero in discesa si arriva alla Malga Bisorte. Infine si prosegue verso il Passo del Lucco, si giunge a Malga Gulva e quindi alla Malga Borcola, vicini alle nostre auto. CARATTERISTICHE: DIFFICOLTA': media - DISLIVELLO: 900m - LUNGHEZZA: 14 km - DURATA: 6h 30m senza contare le soste - ACCOMPAGNATORE: Lucio Gelain tel. 3475548124 mail lucio.gelain@escursionistapercaso.it - RITROVO: ore 8,15 al parcheggio autostrada Verona Nord oppure ore 9,30 al parcheggio al Passo della Borcola (TN). COSTI:contributo 5,00 euro a persona (gratis i tesserati) per rimborso spese organizzative da versare durante la sosta pranzo. E' obbligatoria la prenotazione (segnalando anche il pranzo in rifugio) entro il giorno precedente l'escursione tramite tel, sms, mail pregando di lasciare un numero di telefono. Si prega di leggere sempre attentamente il Regolamento Escursioni in home page del sito: www.escursionistapercaso.it 

Escursione del 29/07/2018 dal Passo Manghen al lago Montalon sul gruppo Lagorai

Passo Manghen, situato a 2047 m.s.l.m. è il punto di partenza della nostra escursione. Dopo un caffè alla Baita Manghen inizia l'escursione e andiamo in direzione del Lago delle Buse. Il sentiero ci porta quindi sul versante nord e dopo circa 45 minuti raggiungiamo il Lago delle Buse, un bel laghetto circondato da un terreno paludoso. Il sentiero prosegue sulla Forcella del Montalon che ci porta sulla parte meridionale del gruppo montuoso. Dopo il laghetto del Montalon si apre la vista sulla Val Montalon. Dopo la Forcella Pala del Becco rimaniamo sempre sulla parte meridionale e proseguiamo in direzione Forcella Ziolera. Seguiamo la Forcella del Frate e iniziamo la discesa verso Passo Manghen. La sosta è prevista a fine escursione al Passo Manghen. CARATTERISTICHE: DIFFICOLTA': media - DISLIVELLO: 600m - LUNGHEZZA: 12 km - DURATA: 5 ore senza contare le soste - ACCOMPAGNATORE: Lucio Gelain tel. 3475548124 mail lucio.gelain@escursionistapercaso.it - RITROVO: ore 8,00 al parcheggio autostrada Verona Nord oppure ore 9,45 al parcheggio del Passo Manghen (TN). COSTI:contributo 5,00 euro a persona (gratis i tesserati) per rimborso spese organizzative da versare durante la sosta pranzo. E' obbligatoria la prenotazione (segnalando anche il pranzo in struttura) entro il giorno precedente l'escursione tramite tel, sms, mail pregando di lasciare un numero di telefono. Si prega di leggere sempre attentamente il Regolamento Escursioni in home page del sito: www.escursionistapercaso.it       

CONTINUA LA CAMPAGNA DI TESSERAMENTO 2018

Continua la campagna di tesseramento per il 2018. Con l'iscrizione si avranno gratuite tutte le escursioni dell'anno solare 2018. Il costo della tessera è ridotto a 30,00 euro. Ricordiamo infine che la tessera non è obbligatoria ma vale come rimborso annuale delle spese di organizzazione. 

REGOLAMENTO ESCURSIONI

  
(ultimo aggiornamento del 06/11/2016)
La partecipazione alle escursioni è aperta a tutti i maggiorenni o minori accompagnati. Salvo disposizione contraria ogni escursione richiede la prenotazione obbligatoria per tutti entro il giorno precedente il giorno della stessa. Si precisa inoltre che ogni partecipante dovrà completare l'intera escursione in programma insieme all'accompagnatore senza prendere alcuna decisione personale che modifichi il percorso sia nei tempi sia nei luoghi in cui solo l'accompagnatore ha facoltà di modifica, salvo per causa di infortunio o di forza maggiore. In caso contrario l'escursionista che non si vorrà attenere a tale regola sarà allontanato dal gruppo. La quota obbligatoria per ogni escursione è di 5 o 7 euro a persona a titolo di rimborso spese organizzative e si versa sempre all'accompagnatore prima dell'escursione.
Nel caso di trasferimenti con auto private l’organizzazione declina ogni responsabilità per eventuali incidenti che dovessero accadere.
E' facoltà degli organizzatori, qualora lo ritenessero opportuno, di variare il percorso e l’orario delle escursioni, per un miglior risultato delle stesse.
Colui che si iscrive all' escursione deve possedere preparazione tecnica e fisica, equipaggiamento ed attrezzatura adeguati alle caratteristiche e difficoltà dell' escursione stessa.
Oltre all' abbigliamento adatto, serve inoltre una certa preparazione, fisica e "psichica", e si deve tener presente che tempi e dislivelli sono indicativi.
Chi intende partecipare alla gita deve attenersi obbligatoriamente alle disposizioni dell'accompagnatore accettandole ed eseguendole senza protestare altrimenti verrà allontanato e reso autonomo. 
Chi partecipa  ha inoltre l’obbligo di informarsi sulle caratteristiche dell’escursione (difficoltà, lunghezza, dislivello, tempi di percorrenza, quota, ecc.). rinunciando ogni qualvolta non possegga la preparazione necessaria ad affrontare in piena autonomia le difficoltà della medesima.
La partecipazione all' escursione vale perciò quale affermazione di piena autosufficienza nel superamento delle difficoltà previste nell' escursione stessa. Essa non può in alcun caso essere intesa quale atto costitutivo di rapporto di accompagnamento in capo agli organizzatori preposti o ad altri soggetti partecipanti all' escursione.
 
Partecipando alle gite si dà inoltre il consenso alla pubblicazione di fotografie e video ritraenti la propria persona.
 
ATTENZIONE: l'escursione può venire annullata o sostituita per maltempo quindi si consiglia di controllare questa pagina fino al giorno antecedente l'escursione. 
REGOLAMENTO ESCURSIONI - Escursionista per Caso

ORGANIZZIAMO ESCURSIONI PER GRUPPI SULLA LESSINIA, SUI BERICI, EUGANEI E M.BALDO

ORGANIZZIAMO ESCURSIONI PER GRUPPI SULLA LESSINIA, SUI BERICI, EUGANEI E M.BALDO - Escursionista per Caso

Per gruppi di persone (almeno 15) organizziamo in qualsiasi giorno brevi (mezza giornata) o medie escursioni (tutto il giorno) o anche notturne nei giorni di luna piena sulle colline di Verona, in Valpolicella, in Lessinia, sul M. Baldo, sui Colli Berici e sui Colli Euganei, alla scoperta di siti caratteristici e storici. L'escursione a piedi o con le ciaspole (quando c'è la neve) può prevedere anche una sosta pranzo o cena presso malghe, rifugi o trattorie locali dove si potranno degustare piatti e vini tipici. Gli escursionisti dovranno farsi trovare al punto di partenza concordato con mezzi propri. Per preventivi basta farne richiesta all'indirizzo: lucio.gelain@escursionistapercaso.it     

Anche per scolaresche di ogni ordine e grado si possono concordare uscite di mezza o intera giornata negli stessi luoghi descritti. 

LUCIO GELAIN l' accompagnatore e progettista di itinerari ricchi di emozioni

LUCIO GELAIN l' accompagnatore e progettista di itinerari ricchi di emozioni - Escursionista per Caso

Lucio è un appassionato delle nostre montagne: dalle colline che sovrastano Verona, all' altopiano della Lessinia, alla Valpolicella, al Monte Baldo, al gruppo del Carega, ai Colli Berici ed ai Colli Euganei E' già stato per alcuni anni il primo accompagnatore CAI del gruppo ciaspole.
La sua attività quindi è diversa da quella della guida naturalistico-ambientale in quanto non esercita professionalmente l’attività di conduzione di persone nelle visite a parchi, riserve naturali, zone di pregio o tutela ambientale o siti di interesse ambientale, frequentando invece località diverse per caratteristiche da quelle elencate. (L. R. 4 novembre 2002 n.  33)

  • 23/06/2018
  • Nº pagine viste 1296999
  • it
  • en

nostro motto: tirar de longo, altro che magnalonga

nostro motto: tirar de longo, altro che magnalonga - Escursionista per Caso

un tramonto sul vajo dell'Anguilla: un paesaggio per riflettere e pensare........

Escursionista per Caso

la montagna imbiancata di neve, il cielo ed il sole che ci guardano mentre andiamo incontro a loro

I luoghi tipici dei nostri avi: la malga

I luoghi tipici dei nostri avi: la malga - Escursionista per Caso

Malga Lobbia ed il Monte Terrazzo in una giornata di primavera. In questo luogo i nostri vecchi montanari producevano artigianalmente il burro ed il formaggio che consumavano in famiglia per i propri bisogni, mentre il prodotto in sovrabbondanza veniva venduto a terzi.

visitare luoghi insoliti, emozionanti e misteriosi

visitare luoghi insoliti, emozionanti e misteriosi - Escursionista per Caso

La tana del Brocchetta è una grotta naturale nel vajo dell'Anguilla abitata fino alla fine del 1800 dal Brocchetta, sua moglie e i figli e con le pecore. E' un sito nascosto e sconosciuto ai più e per questo motivo maggiormente affascinante e misterioso.

UNISCITI A NOI, TROVERAI SOLO AMICI

Organizziamo ciaspolate per gruppi d'escursionist

Organizziamo ciaspolate per gruppi d'escursionist - Escursionista per Caso

Per chi vuol conoscere con le ciaspole il territorio della Lessinia e del Monte Baldo organizziamo per gruppi di almeno 15 persone ciaspolate in qualsiasi giorno e ora, anche notturne con possibilità di pranzo o cena in malga o rifugio con brevi descrizioni e video sulla storia e le caratteristiche del territorio. Contattateci senza impegno per preventivi alla mail lucio.gelain@escursionistapercaso.it